Ormai è assodato: sono i contenuti a fare la differenza. Hai un sito internet aziendale, studiato nei minimi dettagli, graficamente molto curato, chiaro, semplice da usare, ma le visite non crescono? Forse è ora di pensare che la tua bella vetrina, da sola, non basta a convincere le persone ad entrare. 

Pensa a quali sono i tuoi argomenti di vendita e adesso vai sul tuo sito, sei un nuovo visitatore e non conosci bene né l’azienda né il prodotto, cosa manca? Forse, qualcuno che ti spieghi i vantaggi, quali problemi potresti risolvere, come cambierebbe la sua vita, o semplicemente la sua giornata, se acquistasse proprio quel preciso prodotto. Manca qualcuno che dica tutte queste cose con parole semplici, con un un linguaggio colloquiale, emozionale, empatico. 

Quindi, come rimediare? Una delle soluzioni più semplici e immediate da attuare è l’apertura di un blog aziendale, un media interno o esterno al proprio sito che sopperisca alla mancanza di quel contatto diretto. Una voce meno aziendale e più vicina all’utente che sappia convincere il lettore che quello è proprio il prodotto giusto per lui, l’azienda che risponde alle sue necessità.

Attenzione, però, abbiamo detto che è facile aprire un blog, non farlo funzionare nel modo più efficace possibile, perché un piano di web content è vincente quando è strutturato in modo professionale. Alla base, dunque, c’è sempre una strategia che dev’essere studiata nell’ottica di raggiungere degli obiettivi prefissati.

Quindi, andando per gradi:

  • evidenzia gli obiettivi
  • pianifica gli argomenti
  • scrivi con un linguaggio chiaro e comprensibile per tutti
  • integra un’attività di distribuzione dei contenuti, per esempio attraverso i social network o e-mail marketing

La domanda che vi state ponendo, però, scommettiamo che è un’altra: di cosa parlo? Dell’azienda, di chi sono le persone che ci lavorano, dei prodotti e dei servizi che metti a disposizione, l’importante è che tu ne parli dal “di dentro”. Fai sentire la tua voce, metti l’emozione al centro, mai sentito parlare di storytelling?

Tutti i brand hanno qualcosa da dire, anche se commerciano prodotti di nicchia, anzi a maggior ragione se il business è mirato e fortemente tragettizzato, basta solo uscire dalla logica aziendale e mettersi nei panni dell’acquirente, acquisito o potenziale che sia. Questo, per noi di MGA, è il punto di partenza per strutturare una strategia editoriale che garantisca il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

 

Share This

Related Posts

related post

Nuovi progetti internazionali di Exhibit Design

Progetti internazionali per MGA Group che ha allestito due stand ad ISH, fiera biennale per le soluzioni casa di Francoforte,...

related post

L’evoluzione dell’ufficio stampa: come comunicare con giornalisti, blogger, influencer?

Com’è cambiato il lavoro dell’ufficio stampa negli ultimi anni? I nuovi media e i social media hanno rivoluzionato il metodo...

related post

Social Network: quali scegliere e come sceglierli?

I social network sono tutti utili?

Questa è, ovviamente, una domanda provocatoria. Possono esserlo, come essere addirittura controproducenti. Quali sono, dunque,...